Chi Siamo

L'esperienza, la meticolosa conoscenza degli itinerari proposti e l'ottimo rapporto qualità/prezzo, sono gli ingredienti con i quali De Zen Autoservizi rende indimenticabili i viaggi di moltissime persone che si sono affidate alla sua organizzazione.


 ...un pò di storia

L'attività di trasporto persone, ed in particolare il servizio di trasporto pubblico locale per la città di Asolo, coinvolge la famiglia De Zen fin dalla metà degli anni '60; l'attività di trasporto pubblico locale è affidata in maniera esclusiva alla "Autoservizi De Zen Michele S.a.s", unico vettore di collegamento con il centro storico asolano.

L'attaccamento e la conoscenza del territorio di appartenenza non hanno limitato le ambizioni di espansione dell'azienda che, nell'ottica della diversificazione dei servizi da offrire, ha sviluppato il segmento dei viaggi di linea, non solo a livello nazionale ma anche a livello internazionale.

La società ha continuamente investito sul rinnovamento e l'ampliamento del parco veicolare, adattandolo alle nuove e crescenti necessità aziendali rispondendo così alle esigenze di modernità e ridotto impatto ambientale; la stessa vanta oggi un parco veicolare fresco, formato da nr. 3 autovetture adibite al noleggio con conducente; nr. 8 autobus turistici 52/56 posti di cui n. 3 minibus 20/28 posti e nr. 3 veicoli urbani, ed una sede a due passi dal Centro Storico.

 

Dove siamo: ASOLO

Definita “La città dai cento orizzonti” o “Perla del Veneto”, Asolo è uno dei piccoli centri storici più suggestivi.
Cresciuta su insediamenti paleoveneti, grazie alla favorevole posizione e alla felicità del clima, divenne centro romano di un certo prestigio, municipium fin dal I secolo a.c.. E’ citata da Plinio il Vecchio e da Tolomeo.
Dotata in epoca romana di un acquedotto (La Bot), di un teatro, delle terme e di una strada, la via Aurelia, la città fu sede vescovile fino al 969, assegnata in seguito alla Diocesi di Treviso con diploma di Ottone I.

Terra di conquista di Ezzelino da Romano, dei Da Camino, degli Scaligeri, dei Carraresi, passò sotto il dominio della Repubblica Serenissima di Venezia (1338). Tra il 1489 ed il 1510 ospitò il Regno di Caterina Cornaro, esiliata Regina di Cipro, Gerusalemme ed Armenia. Nella sua corte il cardinale Pietro Bembo scrisse i dialoghi d’amore “Gli Asolani”.
Per maggiori dettagli sui vari periodi storici potete consultare la pagina linea del tempo, sul sito Asolo.it .
La città conserva un caratteristico aspetto medievale, raccolta entro le antiche mura e dominata dalla Rocca, austera fortezza sul monte Ricco che sovrasta la città; molto suggestive sono le vie affiancate dai portici ad arco gotico, dagli antichi palazzi e dalle case sulle cui facciate, coperte da affreschi, si aprono graziosi balconi. Si sottolineano poi il Castello della Regina che contiene oggi il Teatro Duse, la Cattedrale al cui interno si può ammirare l’Assunta di Lorenzo Lotto ed il Museo civico che racconta arte, miti e atmosfera della città. Tra le varie sezioni si possono visitare una accurata sezione archeologica che documenta le antiche origini della città, le sale dedicate alla divina Eleonora Duse, alla Regina Cornaro e a Freya Stark una preziosa pinacoteca con dipinti dal XV secolo tra i quali si ricordano il “San Girolamo” di Luca Giordano, il “Sant’Antonio” di Bernardo Strozzi e due capricci di Bernardo Bellotto, nipote del Canaletto e la sezione dedicata al Tesoro della Cattedrale.

E’ questo, come ben si capisce, il cuore storico e artistico della città.
Un ideale gioco di specchi rinvia le sale espositive ai beni culturali del territorio e viceversa e così la Rocca rivive tra le sale del Museo cittadino, la casa e il teatro della Duse trovano corrispondenza nella sala del Museo dedicata, l’atmosfera del Castello di Caterina Cornaro è palpabile anche tra gli oggetti e i documenti un tempo appartenuti alla regina di Cipro e Signora di Asolo ed ora esposti.
Di Asolo si innamorarono poeti e scrittori, artisti e viaggiatori, portati dalle vicende storiche o attratti dalla bellezza del luogo. Tra questi il poeta inglese Robert Browning, la Divina del teatro italiano Eleonora Duse, il poeta Giosuè Carducci cui si deve la definizione di “ Città dai cento orizzonti”, il musicista Gian Francesco Malipiero, l’esploratrice inglese Freya Stark, oltre a Lorenzo Lotto e a Giorgione nelle cui opere vive la grazia del paesaggio asolano, a Massari, a Canova fino a Benson a Marius Pictor, a De Pisis. (Fonte Comune di Asolo)

scarica la mappa di Asolo con le informazioni turistiche

 

 

 

 

 

 

 


 AUTOSERVIZI DE ZEN MICHELE
Via Capitello 5, 31011 Asolo (TV)
 

P.IVA 03331150262

PER INFORMAZIONI
Tel. +39 0423 52996
6
Cell. +39 368 282232